Santa Caterina esternoE’ una delle chiese più antiche di Carini ed era collocata in prossimità di uno degli ingressi della cinta muraria della “Terra Nova”. Dedicata a Santa Caterina d’Alessandria martire, venne edificata agli inizi del 1500 ed era sede dell’omonima confraternita che, con quella di San Vito, erano tra le prime fondate a Carini. Santa Caterina - voltoLa fonte documentaria più antica riporta al contratto stipulato per la realizzazione della campana della chiesa, opera del palermitano Pietro De Arena nel 1520.
Completamente ristrutturata sul finire del 1700, il suo interno oggi somiglia alla Chiesa Madre di Carini, in pieno stile neoclassico, nel cui altare maggiore spicca la tela dell’Addolorata opera di Giuseppe Testa del 1795, che probabilmente è anche l’autore degli affreschi Stemma congregazione Santa Caterinadella volta dell’unica navata, dove sono rappresentate due scene tratte dal “libro dei Maccabei”, mentre nelle lunette possiamo osservare ritratti dei Profeti.All’interno dell’attiguo convento, edificato per volontà del ricco Giuseppe Pecoraro per fornire una istruzione alle fanciulle del paese, si conserva una bellissima statua marmorea di Santa Caterina d’Alessandria opera di Antonello Gagini.

Madonna dei casi disperati